Auteur : Cristina Giovagnetti

TECNE Srl,
Via Marzabotto 7,
Riccione (Italia)
cristina.giovagnetti@gmail.com

nuage de mots Giovagnetti
Cristina Giovagnetti obtained her Master Degree in Ancient History and a Master in Classical Archaeology (University of Bologna, Alma Mater Studiorum). Her research interests are centred around the ancient history of the region Emilia Romagna, mostly on its epigraphy, material culture and economy.
She participated in numerous archaeological excavations with “Tecne S.r.l. archeologia e restauro”. Amongst the more notable were the “Domus del chirurgo” (Surgeon’s Domus) in Rimini (RN), the production sites of Santarcangelo and the roman vicus of Riccione.
 
References

GIOVAGNETTI, Le lucerne repubblicane al tornio della collezione Musei di Rimini: una revisione, Adrias: itinerari storici, archeologici, antiquari; 2, Ariminum, storia ed archeologia, Roma 2006, pp. 11-39.

GIOVAGNETTI, Rimini – Rodi. Dati inediti da bolli d’anfora, Adrias: itinerari storici, archeologici, antiquari; 5 Ariminum, storia ed archeologia – 2, Roma 2009, pp. 9-28.

GIOVAGNETTI, schede: ceramiche dai contesti riminesi (p. 99); pocola deorum (p. 100-101); peso da telaio con iscrizione (p. 101); ceramica comune coloniale (p. 101-102) in “Roma e le genti del Po. Un incontro di culture III-I secolo a.C.” Firenze-Milano 2015.

GIOVAGNETTI, pannelli 7 (La ceramica: la preparazione del cibo), 8 (la ceramica per cuocere) e 9 (la ceramica per servire a tavola), “Domagnano in età gota. Risorse del territorio e alimentazione, Mostra settembre 2015- febbraio 2016, = Guida didattica, pp. 17-19, San Marino 2016.

GIOVAGNETTI, La domus del Chirurgo. Arredi e suppellettili, “Ariminum” Storia arte cultura della provincia di Rimini anno XXIV nov.-dic. 2017, p. 21.

GIOVAGNETTI, L’arco di Augusto e la porta romana; Il set del colono, in “On the road: via Emilia 187 a.c. – 2017”, a cura di Georgia Cantoni, Annalisa Capurso, Parma 2017, pp. 61-62.

GIOVAGNETTI, Dal delta del Nilo al Monte Titano: un’inedita collezione di lucerne egizie nel Museo di Stato di San Marino, ANCIENT LAMPS FROM BALKANS AND BEYOND. Acts of the 4th International Lychnological Congress («Ex Oriente Lux», Ptuj, 15th-19th of May, 2012). In memory of Jean Bussière. cur. L. CHRZANOVSKI, A. NESTOROVIĆ, V. VIDRIH PERKO. 2019, pp. 175-190.

GIOVAGNETTI, schede di catalogo passim, Il monastero ritrovato. Continuità di devozione a Rimini nel complesso dell’ex Leon Battista Alberti, a cura di Anna Bondini, Martina Faedi, Cristian Tassinari, Erika Valli, Bologna 2020.

Tra il 2005 e il 2006 sono state condotte due campagne di scavo presso S. Lorenzo in Strada, località già nota da tempo agli studiosi per i numerosi rinvenimenti di età romana che documentano un fiorente nucleo abitativo a sud di Rimini, strettamente correlato al percorso viario pre-protostorico regolarizzato dal console Flaminio nel 220 a.C. (fig. 1). Questo villaggio, che rientra oggi nel territorio del comune di Riccione, è noto prevalentemente per i resti di una vasta necropoli indagata a più riprese e costituita da più di un centinaio di sepolture (tuttavia ancora inedita dal punto di vista scientifico).
Retour haut de page
Aller au contenu principal